Emiliano Pascucci

Light&Video Designer

Light&Video Designer, è nato a Roma nel 1980.
Consegue il diploma di primo e secondo livello con il massimo dei voti e la lode all’Accademia di Belle Arti di Urbino, rispettivamente nel 2004 e nel 2006.
Nel 2002, prima di laurearsi, inizia a lavorare presso il Rossini Opera Festival, prima come tecnico luci e poi, fino ad oggi, come Datore Luci. Nello stesso anno collabora con Franco Marri presso il Teatro Regio di Torino e il Palazzo delle Esposizioni di Roma. Nel 2003 firma le luci al Teatro delle Passioni di Modena con lo spettacolo vincitore del premio Scenario “Come Campi da Arare” e lo stesso anno collabora con l’Università di Ancona al progetto Slim con l’evento “Il Teatro dell’Acqua”. Nel 2005 disegna le luci di “Cavalleria Rusticana” con la regia di Roberto Recchia e nel 2005-2006 è tecnico luci a “Progetto Domani” di Luca Ronconi e Walter Lemoli per le Olimpiadi Invernali della Cultura con il Teatro Stabile di Torino.
Nel 2006 firma le luci di “Gianni Schicchi”, “Il Parlatore Eterno”, e “Don Pasquale” per la Rassegna Lirica Torelliana ed è assistente a Marco Filibeck per “Pagliacci” al Teatro Verdi di Sassari. Lo stesso anno collabora al balletto vincitore del Premio Nazionale delle Arti “Regalandomi un Silenzio” a Roma e inizia un rapporto che continuerà negli anni come datore luci con Lugo Opera Festival. Nel 2007 è a Roma con il balletto “Tauen”, e poi al Teatro Olimpico di Vicenza con “ Il Barbiere di Siviglia”. A Bergamo, al Donizzetti, disegna le luci di “Don Gregorio”, che riprenderà nel 2008 a Catania e a Fano, dove firmerà poi le luci di un “Historie du Soldat”. Nel 2009 è al Teatro Sociale di Como per un “Italiana in Algeri”e a Fano per “Convenienze e inconvenienze teatrali” di R.Recchia. Nello stesso teatro realizza poi la “Carmen” di R. Bonajuto. Sempre nel 2009 è docente di “Illuminotecnica” e di “Tecniche applicate alla produzione teatrale” all’Accademia di Belle Arti di Urbino.
Nel 2010 è light designer di Mauro Avogadro per “Il Campanello”, per l’esposizione “Allegorie di un viaggio” per la Camera della Moda e è assistente luci per gli spettacoli dell’Accademia Nazionale di Danza, del premio Roma e del premio Nazionale delle Arti.
Dal 2011 al 2013 lavora con il Teatro Stabile del Veneto e collabora dal 2014 con la Rete lirica delle Marche per cui firma le luci de “il Barbiere di Siviglia” e “ Il Flauto Magico” e segue gli allestimenti di “Elisir D’Amore” e altre produzioni. Nel 2017 è in Cina al Tang Xianzu International Drama Festival con “Carmen” e in Svezia dove collabora alla realizzazione dell’esposizione digitale “Gladiators- Heroes of the Colosseum”. Inaugura la stagione lirica 2018-2019 al Teatro Coccia di Novara con “Rigoletto” ed è impegnato a Reggio Calabria per la realizzazione di video e luci per “Norma” e “Don Giovanni”, firmando a Febbraio 2019 le luci de “La cambiale di matrimonio” per il Rossini Opera Festival.
Dal 2017 è Docente di “Illuminotecnica “ per i corsi di “Scenografia del Melodramma e del Teatro Musicale” e “Scenografia degli Allestimenti degli spazi espositivi e museali” presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e mantiene il corso di “Tecniche Applicate alla produzione teatrale” presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino. Firma il lighting design per aziende in campo fieristico. Collabora tutt’ora con enti e comuni a progetti Illuminotecnici di riqualificazione territoriale e con musei e professionisti per soluzioni integrate di luci-video e di projection mapping.